mercoledì 23 gennaio 2019
Home / News / Manager Foxconn rubava iPhone per rivenderli
foxconn-4

Manager Foxconn rubava iPhone per rivenderli

Tsai è un ex manager di Foxconn, azienda di Taiwan che costruisce molti dei componenti necessari ad assemblare gli iPhone. Ex, perché per lui nei giorni scorsi sono scattati gli arresti. Stando ai risultati di un’inchiesta interna, nel biennio 2013-2014 Tsai avrebbe sottratto a Foxconn circa 5.700 telefoni, tra iPhone 5 e iPhone 5s. D’accordo con otto complici, anch’essi finiti sotto inchiesta, il team avrebbe ceduto i telefoni, destinati a test di laboratorio, ad alcuni negozi di Shenzhen, incassando una somma di circa 1,56 milioni di dollari. Il manager dovrà ora affrontare un processo rischiando fino a 10 anni di reclusione.
La storia si ripete
Non è la prima volta che Foxconn balza agli onori delle cronache: già nel 2015, l’azienda di Taipei  che con più di un milione di collaboratori, lavora per conto di Apple ma anche di altri grandi brand della telefonia e dell’informatica, aveva dovuto risolvere casi legati a tangenti intascate da suoi manager.

Leggi anche

iphone-8-1-3

Niente iPhone 8: spunta un nuovo iPhone da 5 pollici

Mentre gran parte della stampa specializzata si preoccupa di scoprire cosa porterà in dote il …