Smartphone: sale Rim, scende Apple

Inserito in Applicazioni e Software,Costruttori,Curiosità,Windows da il 9 settembre 2008 - Google +:


Il secondo trimestre del mercato degli smartphone ha visto in testa Rim, la produttrice di Blackberry: nonostante un rallentamento complessivo del settore, la società ha raddoppiato la sua quota rispetto all’anno scorso attestandosi al 17,4%, lo ha annunciato la società di ricerca Gartner. A sorpresa ma non troppo, essendo i dati precedenti all’uscita dell’iPhone 3G, la flessione della Apple: al 5,3% del primo trimestre al 2,8% attuale.

Il mercato degli smartphone in generale ha registrato una crescita del 15,7%, pari a 32,2 milioni di pezzi venduti, rispetto al medesimo periodo dello scorso anno. A livello di tasso di crescita semestrale però il ritmo è inferiore a quello fatto registrare durante il 2007. Primo responsabile del declino è il Giappone,  che ha registrato un crollo delle vendite del 24%, mentre gli Stati Uniti hanno fatto registrare l’aumento più sostenuto. In Europa la crescita è stata pari al 29,3%.

L’analista Roberta Cozza ha spiegato che Rim ha incrementato la sua portata sul mercato globale, vendendo più del doppio rispetto al 2007, grazie a nuovi clienti estranei al settore business. Per il secondo semestre la produttrice di Blackberry ha in programma il lancio di smartphone con un nuovo design, per fronteggiare la concorrenza sul livello consumer. A dominare il settore è ancora la finlandese Nokia, che detiene una quota del 47,5%, in calo rispetto al 50,8% dello scorso anno, ma secondo Gartner dovrebbe variare il design dei cellulari multimediali per restare al passo con i suoi concorrenti.

Htc e Sharp si contendo rispettivamente la terza e la quarta posizione con poche migliaia di unità di differenza nell’ordine del milione e 330.000 unità vendute. Per entrambe una share del 4,1%, che per Htc rappresenta una crescita vicina al 120%, ma che per Sharp significa un regresso del 41,6%.

Più modesta la performance di Fujitsu che, appena al di sopra del milione di unità, si guadagna una share del 3,3%, in crescita del 22% rispetto all’anno precedente.

Ci sono poi 7,6 milioni di unità attribuite ad “altri” player: rappresentano il 23% del mercato, ma la crescita è un più modesto 1,7%.

Un’ultima nota riguarda i sistemi operativi. Palmares, come è facile intuire, a Symbian, che copre il 57,1% del mercato. La share è in calo rispetto all’anno precente anche a causa dell’uscita di scena da parte di alcuni player del comparto.

Segue Research in Motion, con il 17,4% di share, con crescite che rispecchiano fedelmente la crescita nella vendita di dispositivi, mentre al terzo posto c’è Windows Mobile, con il 12% di share e una crescita del 20,6%.

Cala linux, che scende a una share del 7,3%, mentre Mac Os mette a segno un + 230,6%, pari però a un 2,8% del mercato.

Fonte: Quo Media

Share Button

Sottoscrivi i commenti a questo articolo tramite RSS o TrackBack a 'Smartphone: sale Rim, scende Apple'.

Lascia un Tuo Commento:

 Mi iscrivo alla newsletter 

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Seguici su Facebook
Cellularmagazine.it su Facebook Cellularmagazine.it su Twitter Cellularmagazine.it su Dailymotion.com Cellularmagazine.it su Youtube.com Iscriviti ai Feed
Social Reading


Newsletter

Se vuoi ricevere occasionalmente (massimo una al mese), le novità del sito e le offerte commerciali relative alla telefonia mobile.

Iscriviti alla newsletter