Babel: servizi, prodotti e soluzioni multimediali Web e Mobile per le aziende

Inserito in Siti Web,Tablet,Telefonia,Virus e Sicurezza da il 6 dicembre 2011 - Google +:

 

Ogni imprenditore quando cerca un servizio da una azienda esterna oltre alla serietà e alla reputazione credo che il primo punto che cerchi di capire sia: chi è e cosa fa? Quindi il primo punto che vorrei esporre per questo articolo riguardo Babel sarà proprio questo.

Babel è nata nel 1994 con due funzioni principali: web publisher e software developer, le sono bastati due anni e nel 1996 erano già fornitori di due multinazionali di altrettanti continenti: Sun Mycrosistems per gli Stati Uniti e Telecom Italia, entrambi con prodotti software e fornitori di servizi in tutto il mondo. A oggi dopo quindici anni possono ancora vantarli tra i loro clienti a dimostrazione un percorso professionale che nel tempo oltre a crescere ha mantenuto solide basi e conoscenze.

 

Le offerte di Babel si snodano in cinque punti e quattro modalità diverse di fornitura: come primo punto la scelta di soluzioni Open Source quindi non proprietarie, con grande attenzione alla sicurezza, permettono un taglio lineare sia di un eventuale lock-in tecnologico che di una rigidità di pre-requisiti hardware, questi sono gli aspetti meno evidenti mentre il primo è ovviamente un occhio particolare verso i costi.

 

Il secondo punto riguarda la fornitura di prodotti per comunicazioni interne e verso l’esterno: partendo dalla protezione e riservatezza della messaggistica, alla possibilità di cloud dati per ogni livello di inquadramento aziendale fino alla possibilità di creare un canale con cui il mondo del web, partendo da un cliente che ha bisogno di assistenza fino a un fornitore o privato, libero professionista o azienda che sia interessata ai tuoi servizi ti riesca a trovare e contattare.

 

Interfacciarsi nel mondo corretto sia con il web che con i canali social è fondamentale, abbiamo visto appena in precedenza come sia importante creare un canale per essere sempre visibili a un potenziale cliente, ma non solo: sono determinanti anche il mantenere i processi vitali dell’azienda sempre attivi indipendentemente da come siano classificati nel processo di rotazione. Inoltre si pensi anche che una virtualizzazione ad alto livello qualitativo porta risparmi nel lungo periodo  piuttosto che una soluzione appaltata al primo fornitore economico che dura un mese.

 

Sicurezza: se dovessimo paragonare i punti proposti dall’azienda al corpo umano sarebbe la spina dorsale che lavorando insieme al midollo spinale producono anticorpi per mantenere protetto sempre con un discreto livello di sicurezza il nostro corpo e sempre con la flessibilità di alzare il livello di protezione al massimo in caso di attacchi improvvisi. Episodi che al giorno d’oggi capitano più spesso di quello che si crede.

 

Per migliorarsi sempre e integrare al meglio i prodotti di Babel occorre anche un canale che raccolga dati, li elabori e studi costantemente come adattare al meglio al proprio sistema quanto questa azienda offre. Il libero professionista piuttosto che l’amministratore delegato di una pmi ci vuole veramente poco per capire che hanno bisogno di soluzioni diverse per il proprio lavoro, capire cosa vuole come primo passo e in secondo luogo come adattarla tramite l’elaborazione dei dati è un’altra priorità con cui questa realtà si descrive.

 

Concludo questa parte dell’articolo con una frase dalla brochure: “Il nostro principale obbiettivo come tecnology advisor è quello di accrescere il potenziale delle aziende, massimizzando i loro investimenti“.

 

 

Babel ha aggiunto tra i suoi servizi di recente anche Mobile Control intuendo che la consultazione da internet mobile sta facendo registrare crescite a ritmi elevatissimi, non potendo integrare il sistema operativo con cui chi utilizza o visita il proprio portale ha è necessario proteggere.

Inoltre permette di filtrare sia per tipo di prodotto che di sistema operativo puo’ accedere alle mail aziendali, controllo remoto per la formattazione nel caso meno grave ma anche per il blocco totale a seconda della situazione; tra le due soluzioni estreme una di mezzo: da una console centrale sempre in remoto è possibile disistallare, ricevere una trasmissione di backup piuttosto che la rimozione di contenuti apps e files.

A oggi i sistemi operativi per cui sono state studiate soluzioni di questo genere sono: iOS su iPhone e iPad, Android e Windows Mobile anche se mi stupisce la mancanza di BlackBerry / QNX ma forse puo’ essere per il calo della loro quota di mercato (BlackBerry è supportata dalla v 2.0).

 

Per presentare l’importanza di un supporto simile da proporre alle aziende è stato tenuta una presentazione visibile con un video a questo link mentre se preferite del testo scritto link alla presentazione PDF scaricabile da quì oppure dalla stessa pagina del video sul comunicato stampa (penultimo link da questa frase).

 

 

Settimana scorsa scrissi una notizia sempre riguardo questo ambito ma da CA Tecnologies, trovo sia un bene che anche una azienda italiana si interessi e proponga soluzioni aziendali per questa particolare esigenza.

 

 

Share Button

Sottoscrivi i commenti a questo articolo tramite RSS o TrackBack a 'Babel: servizi, prodotti e soluzioni multimediali Web e Mobile per le aziende'.

Lascia un Tuo Commento:

 Mi iscrivo alla newsletter 

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Seguici su Facebook
Cellularmagazine.it su Facebook Cellularmagazine.it su Twitter Cellularmagazine.it su Dailymotion.com Cellularmagazine.it su Youtube.com Iscriviti ai Feed
Social Reading


Newsletter

Se vuoi ricevere occasionalmente (massimo una al mese), le novità del sito e le offerte commerciali relative alla telefonia mobile.

Iscriviti alla newsletter