Asus Transformer, Acer Iconia e altri tablet con la sola connessione WiFi: come avere anche la connessione 3G senza chiavetta

Inserito in Android,Curiosità,Guide,Guide Nokia,iPhone da il 24 giugno 2011 - Google +:

Ultimamente il mercato dei tablet sta esplodendo in tutto il mondo: Android, webOS e iPad che invece c’è da molto più tempo. Insieme a questi prodotti che con l’aumentare della versione risolvono problemi delle ROM iniziali e introducono altre caratteristiche pero’ arrivano anche molti problematiche e domande per gli utenti che già conoscono Android ma non sono mai andati a smanettare, provare cercare in tutte le voci del menù fino all’ultima finestra sia da neo-arrivati che di Android fino all’acquisto non ne hanno mai sentito parlare. Scelta di molte aziende è stato di proporre una versione del tablet con la sola connessione WiFi e un’altra con la connettività WiFi + lo slot per una sim per una connessione 3G che permette di navigare, avere Mail e GMail in push insieme a tutti gli altri straordinari servizi che Google offre gratuitamente ai possessori di Android, nel caso di iPad invece servizi a pagamento ma non è questo il motivo per cui scrivo questa notizia.

La domanda cruciale a cui proverò a dare risposta è: avendo la sola versione WiFi del tablet, posso connettermi a internet anche in mobilità? E la risposta è sì. Inoltre anche consigli su come sviare le tariffe da strozzini proposte da alcuni operatori con alcuni modi che loro propongono per connettersi in mobilità. Io ne propongo altri più convenienti .. a voi la scelta finale.

Divido in alcune sezioni in modo che se cercate qualcosa di specifico vi balzi subito all’occhio.

 

Chiavette internet

No, no e ancora no. Costose, vincolanti in alcuni casi e se non è così dovete leggere 10 pagine di documenti per capire come funziona l’offerta. Per di più dovete preventivare una uscita USB del vostro dispositivo solo per una chiavetta di cui non siete nemmeno sicuri che Android ne riconosca i driver, avreste sempre qualcosa che esce dal dispositivo e che rischia di rompersi in caso di movimenti bruschi.

L’unico lato positivo è che, se per grazia divina tutto dovesse funzionare, il consumo della batteria del vostro tablet dato che è connesso fisicamente sarebbe minore.

 

Tethering

Cosa è questa parola inglese? Allora significa permettere al proprio dispositivo di trasformarsi in un router mobile che in entrata permette di avere un dispositivo che si connette tramite WiFi  e convoglia la connessione 3G verso questo connesso esternamente. Niente male vero? Ma vorrei approfondire in caso di dubbi:

 

tablet – connessione WiFi accesa -> dispositivo con tethering attivato a cui si aggancia il tablet <- connessione 3G dell’operatore a cui si appoggia il dispositivo.

 

Rispiego per l’ennesima volta in un altro modo: ho il mio dispositivo che puo’ essere:

- un iPhone (una applicazione di Cydia permette di farlo, altrimenti per questo tipo di connessione dovete pagare di più),

- un Android (nativamente ha questa funzione con la versione 2.2 Froyo ufficiale ma ci sono applicazioni che la fanno anche con versioni minori, servono i privilegi di root),

- un Bada Phone (ricordo che esiste una applicazione, non ne sono certo e preferisco non aggiungere altro per questo tipo di modelli)

 

attivo la funzione tethering che puo’ essere nativa oppure tramite USB (alcune applicazioni/ROM) o Bluetooth (alcune applicazini) poi prendo in mano il tablet con la sola connessione WiFi e lo accendo e rilevo il mio dispositivo acceso con questa modalità.

Mi aggancio al tablet, e anche quì ci sono molti modi e modalità sopratutto per la sicurezza; a questo punto io usufruisco della connessione 3G del mio dispositivo sul mio tablet e posso tenerli perennemente collegati con tutti i servizi che ho sul mio tablet solo se collegato a internet.

 

Certo il consumo della batteria è maggiore e le applicazioni per Android che fino a oggi ho provato che fanno questa funzione hanno sempre anche un sistema di rilevazione della temperatura della batteria (io uso Wirless Tether e pensate che è una applicazione che puo’ essere usata da Android con privilegi di root con la versione 1.5) e in alto a sinistra l’app ha incorporato un sistema di rilevazione della temperatura:

Queste applicazione, tenendo sempre presente il monte dati giornaliero della propria offerta che si attiva sul telefonino, permette anche di connettersi con la modalità infrastruttura da qualsiasi dispositivo: io ho provato con Linux Ubuntu, Windows 7, Android ovviamente e anche Mac OSX e con tutti i limiti della velocità di download/upload che puo’ avere una connessione 3G rispetto a una ADSL devo dire che si è difesa molto bene.

 

Altri dispositivi

Alcuni operatori come H3G e Wind oltre che alle chiavette con tariffe integrate hanno in vendita anche dei dipositivi chiamati per esempio MiFi che svolgono la funzione di router mobile inserendo al loro interno una sim (se con software bloccata solo loro, altrimenti di qualsiasi operatore con una tariffa internet che ovviamente dovete aver attivato prima di inserirla).

Se non avete uno smartphone che permetta il tethering è una buona soluzione, ma se il costo supera i 100 Euro l’investimento non vale la sua funzione, mi spiego meglio: guardando in rete ho trovato che questi dispositivi costano in media 150 Euro e poi ci sarebbe da pagare un tot al mese dopo i primi mesi offerti inclusi nel costo iniziale .. bhe a questo punto io sono un dritto e mi compero un telefonino da 120 – 130 Euro e con i due-tre mesi gratis vado in pari e alla fine dovrò si pagare un tot al mese ma mi trovo con un telefonino non con una scatoletta.

 

In conlusione

Io faccio volentieri la mia parte di informarvi su come circumnavigare inutili balzelli dato che le funzioni ci sono e se agli operatori non va bene facciano pure causa a Google che ha introdotto nel suo SDK di Froyo il tethering nativo perchè penso che basti pagare una tariffa internet at personam piuttosto che una per ogni dispositivo posseduto. Inoltre il Jailbreak è stato dichiarato legale dal senato americano quindi nemmeno su questo si puo’ dire a; ovviamente il tutto a rischio (e furbizia) vostro, vi assicuro che funziona perchè sono il primo a usare questi sistemi e funzionano ma questa rimane sono una notizia e non una esortazione a sviare vincoli di contratti firmati con il vostro operatore.

Spero vi sia stata d’aiuto e vi invito anche a leggere questa notizia che parla di come navigare in rete al costo più basso possibile per più tempo.

Alla prossima e rimango disponibile per chiarimenti nei commenti!

Share Button
16 Commenti
  1. Roberto:

    Ciao, voglio acquistare un tablet per lavoro e mi serve la connessione internet ovunque, ma la uso pochissimo, ma devo averla, ma ovviamente non voglio abbonamenti, e la chiavetta è una fregatura, ed è orribile. Voglio precisare che con la tecnologia sono a zero quindi non ho capito bene l’articolo, nel senso che posso comprare un tablet con wi-fi senza 3g e riuscire a connettermi sempre? Non ho capito a che cosa ti agganci!!! al telefonino?.
    Ciao

    6 novembre 2011 alle ore 01:11

  2. davide g.:

    ciao ma come faccio ad mettere la chiavetta internet sul tablet (io ho l’usb quella sottile e nn so dove si trovino i convertitori da usb slim a uab normale!!) mi date 1 sito dove comprarla??

    7 febbraio 2012 alle ore 18:47

  3. Gabriele.Capelli:

    @davide g.: che modello di tablet hai?

    7 febbraio 2012 alle ore 19:26

  4. Maria.Lavin:

    Grazie per l’interessante articolo. Non so se mi puoi aiutare: io ho uno smartphone Samsung Wave S5250 con SO Bada e sim TIM ricaricabile con navigazione, mi sono appena comprata un tablet Wi-Fi (senza bluetooth, con Android 2.3 e volevo usare il telefonino per collegarmi a internet con il tablet quando sono fuori portata di una rete wi-fi. Ho provato, seguendo le tue indicazioni a scaricare sul cell l’applicazione Wireless Tether ma non me la fa installare. Forse non è compatibile con il Bada (anche se quando fa la verifica della compatibilità dice che l’app è compatibile con il telefono). Non so cosa fare per evitare di spendere altri soldi comprando una chiavetta.

    16 marzo 2012 alle ore 19:11

  5. Gabriele.Capelli:

    Ciao Maria.Lavin, come ho chiesto a davide avrei bisogno di sapere che Android hai in modo da regolarmi su che soluzioni proporti,
    Gabriele

    16 marzo 2012 alle ore 23:48

  6. Maria Lavin:

    Il mio tablet è un Mediacom 810c con Android 2.3
    Grazie mille
    Maria

    17 marzo 2012 alle ore 18:29

  7. Gabriele.Capelli:

    Per prima cosa ti serve di ottenere i privilegi di ROOT, poi hai due alternative:

    1- segui questa guida:
    http://www.androidiani.com/forum/mediacom-smartpad-810c/78112-guida-reti-adhoc-su-mediacom-810c.html

    2- utilizzi questa applicazione:
    https://play.google.com/store/apps/details?id=nl.arendmedia.wifiadhocenabler&feature=search_result

    che pero’ richiede applicazioni esterne come BusyBox e Super User oltre a essere rischiosa perchè sì ti evita di fare i passaggi della 1) ma facendoli lei da sola fa come riesce, io per esempio sul mio Asus l’ho provata e ha funzionato bene ma io ti consiglierei il punto 1.

    Purtroppo per queste cose da guide/root e passaggi vari non si scappa se vuoi fare le cose bene, vedrai che poi si connette, lo so perchè anche io avevo un Wave 2 e qualche volta l’ho utilizzato come HotSpot

    18 marzo 2012 alle ore 23:41

  8. Maria.Lavin:

    Scusa tanto ma sono molto ingnorante in materia. Come faccio ad ottenere i privilegi di root.
    Grazie di nuovo per il tuo supporto.
    Maria

    19 marzo 2012 alle ore 12:50

  9. Gabriele.Capelli:

    Se cerchi in internet come ho fatto io non c’è una guida precisa per farlo bensì ci sono guide per caricare rom (quindi versioni di Android dedicate al dispositivo ma con una interfaccia grafica diversa, vedi esempio: http://www.androidiani.com/forum/modding-mediacom-smartpad-810c/111123-rom-fintadr0id-v-3-0-sdk-2-1-full-root-ext4-bt-3g-fw-1-0-21-prestigio.html ) che vanno anche a rootarlo vale a dire creare un buco nel software che ti permette di controllare il kernel e tramite questo la rom interna che contiene il sistema operativo.

    ll root in questo caso avviene con l’esecuzione sul tuo tablet di una nuova rom, facciamo così se mi dai il permesso passo la tua mail a un mio amico che si occupa solo di MediaCom 810c, ha un blog solo per il modello: http://smartpad810c.blogspot.it/ con tutte le guide ed è esperto poi se vuole ti aiuta pero’ anche da parte tua o da chi per te ci deve essere voglia di approfondire e capire se vuoi veramente utilizzare il telefonino come hotspot perchè una volta rootato c’è da eseguire il link che ti ho postato in risposte precedenti.

    Mi raccomando non scoraggiarti con Android, la cosa bella è che hai la possibilità di fare queste cose in iOS invece non le avresti.

    Sono sempre quì anche io comunque, aspetto tuo permesso per dare la tua mail con cui commenti al mio amico,

    Gabriele

    20 marzo 2012 alle ore 18:35

  10. Maria.Lavin:

    Grazie ancora per il tuo interessamento. Certo, puoi inoltrare il mio indirizzo ed i commenti al tuo amico.
    Sono sicura di voler usare il mio telefonino come hotspot per navigare con il tablet. Purtroppo quando ho comprato il Samsung Wave avrei dovuto pensare che il SOBada, non essendo sviluppato quanto Android, non mi avrebbe permesso di fare tante cose.
    Comunque spero di riuscirci lo stesso con il vostro aiuto da esperti. Sto imparando un sacco di cose :)

    21 marzo 2012 alle ore 11:56

  11. elena81:

    Io non sono per nulla tecnologica e pongo una domanda con la speranza che la risposta sia semplice e concisa.
    Ho acquistato un tablet “your tab” da regalare e prima di reglarlo volevo scaricare alcune app ma non riesco a collegarmi ad internet. Io ho un pc con il quale mi collego con chiavetta vodfone ad internet… Come vo fare per passare la connessione al tablet?

    8 maggio 2012 alle ore 20:09

  12. Gabriele Capelli:

    Salve Elena81,

    ho cercato in rete per capire a quale modello si riferisca ma non ho trovato niente con il nome your tab, potrebbe essere più precisa?

    Gabriele

    8 maggio 2012 alle ore 21:01

  13. elena81:

    Trattasi di Tablet Android Supervox 7”. Grazie

    9 maggio 2012 alle ore 10:04

  14. francesco:

    Ho una chiavetta della tre, vorrei conneterla con il mio tablet acer a 100, ho sentito che si può fare, premetto che sono digiuno di queste cose, qualcuno mi può aiutare?magari scrivendomi tramite mail grazie

    4 settembre 2012 alle ore 14:29

  15. Gabriele Capelli:

    Salve,
    ho avuto quel tablet e a meno di tethering con lo smartphone non è possibile utilizzare una chiavetta in quanto ha una porta microUSB e non USB come il suo fratello maggiore A500.

    Ha sentito male che è possibile, preferisco risponderle in modo realistico che dare false speranze buone solo per illudersi per poco tempo.

    12 settembre 2012 alle ore 11:37

  16. andrea dp:

    Ho appena acquistato un tabblet dell’asus il modello è memopad 172v e possiedo un nokia N8. ho provato a scaricare un app per creare l’hotspot ma dall’asus il segnale non viene rilevato invece da altri dispositivi si. Riuscite a darmi una spiegazione e se è veramente possibile collegre il mio N8 con il tablet?

    Grazie

    18 aprile 2013 alle ore 11:40

Sottoscrivi i commenti a questo articolo tramite RSS o TrackBack a 'Asus Transformer, Acer Iconia e altri tablet con la sola connessione WiFi: come avere anche la connessione 3G senza chiavetta'.

Lascia un Tuo Commento:

 Mi iscrivo alla newsletter 

Ricevi un avviso se ci sono nuovi commenti. Oppure iscriviti senza commentare.

Seguici su Facebook
Cellularmagazine.it su Facebook Cellularmagazine.it su Twitter Cellularmagazine.it su Dailymotion.com Cellularmagazine.it su Youtube.com Iscriviti ai Feed
Social Reading


Newsletter

Se vuoi ricevere occasionalmente (massimo una al mese), le novità del sito e le offerte commerciali relative alla telefonia mobile.

Iscriviti alla newsletter